Altamura: Street Art, mercoledì 31 novembre presentazione dell'opera “Frontiere” In Primo Piano

Da una nota del Consigliere Regionale Enzo Colonna

Mercoledì 13 novembre, a partire dalle ore 9,30, parteciperò alla cerimonia di presentazione di “Frontiere”, l’opera di Street Art realizzata presso l’Agorateca, la Biblioteca di Comunità della Scuola secondaria "Tommaso Fiore" di Altamura.

Si tratta di uno dei primi 11 interventi finanziati dalla Regione Puglia nell’ambito della misura “Promozione e sostegno della Street Art”, l’innovativa iniziativa per la quale sono stati stanziati 450mila euro in tre anni, grazie ad un emendamento da me presentato alla legge di bilancio regionale per il 2019.

La misura, ricordo, è una delle cinque azioni della strategia della Regione Puglia “La Cultura si fa Strada”, approvata dalla Giunta regionale a giugno scorso, ed è destinata a promuovere e sostenere forme espressive visive in grado di contribuire a rigenerare e riqualificare luoghi e beni pubblici, con particolare riferimento alle aree periferiche o degradate.

Alla Call regionale, avviata lo scorso 7 agosto e rivolta agli enti pubblici, hanno risposto 90 amministrazioni, tra comuni, scuole e università, con progetti di opere incentrate su tre temi selezionati in coerenza con i principi ispiratori dello Statuto regionale e collegati a priorità territoriali, culturali, sociali: “Pace”, Solidarietà e Accoglienza”, “Legame con i pugliesi emigrati”.

Tra le istanze presentate, sono stati individuati gli interventi “immediatamente cantierabili” (da completarsi entro il 31 ottobre scorso) proposti dai Comuni di Caprarica di Lecce, Gallipoli, Racale, Muro Leccese, Galatone, Sant’Agata di Puglia, Vieste, Foggia, Vico del Gargano, Andria e, appunto, dall’Istituto Scolastico Comprensivo “Bosco-Fiore” di Altamura.

Sono particolarmente felice per la realizzazione dell’intervento di Street Art da parte della scuola altamurana, che aggiunge un altro importante tassello alla riqualificazione del quartiere periferico Carpentino e impreziosisce la struttura della Biblioteca di Comunità, anch’essa sorta grazie a un finanziamento regionale di circa 1 milione di euro e divenuta in pochi mesi di attività un importante presidio sociale e culturale del quartiere e dell’intera città, specie per i tanti bambini e ragazzi che quotidianamente la frequentano.

Il progetto artistico di quest’opera è stato realizzato dai bravissimi Donato Lorusso, Sario De Nola e Marco Forte, un collettivo di artisti (a cui ha dato supporto anche Mattia Pellegrino) selezionato dall’associazione Sk8ong Team (individuata dall’Istituto scolastico quale partner per la realizzazione dell’intervento), con all’attivo già numerose collaborazioni ed esposizioni, anche di livello internazionale, incentrate su opere di Street e Urban Art.

L’opera occupa l’intera parete perimetrale interna della Biblioteca ed è incentrata sui temi della “Pace” e della “Solidarietà e Accoglienza”. Raffigura, al centro, una donna con un bambino trasportato sulle spalle in una tipica fascia africana. La donna è ferma, si volta indietro e fissa al di là della recinzione metallica in primo piano, che separa l’osservatore dalla figura della migrante al di là del confine. Ai due lati della donna, rappresentata da Marco Forte, due pitture murali di espressionismo astratto, che con la propria energia accompagnano lo spettatore portandolo verso il punto focale dell’opera: da un lato, le macchie e le sfumature di Sario De Nola e, dall’altro, i tagli netti, le linee e le campiture piatte di Donato Lorusso.

Nel progetto sono stati coinvolti anche alunni dell’Istituto, in particolare le classi quinte della Scuola primaria "S. G. Bosco" e le classi 1^D, 2^B, 2^C, 3^A, 3^B e 3^C della Scuola secondaria di 1° grado "T. Fiore", coordinate dalle docenti Angela Marvulli (T. Fiore), Teresa Caminiti (T. Fiore), Margherita Milano (S. G. Bosco).

Il contributo riconosciuto dalla Regione per questo intervento di Street Art è di 20.000 euro.

Alla cerimonia di presentazione di mercoledì 13 novembre prenderanno parte, oltre agli artisti che hanno realizzato l’opera, la dirigente dell’Istituto, gli alunni e i docenti coinvolti, nonché Silvia Pellegrini e Antonio Lombardo, della Sezione “Valorizzazione Territoriale” della Regione Puglia, che ha curato l’attuazione in tutto il territorio regionale di questa innovativa misura.

Nel pomeriggio dello stesso giorno, a partire dalle ore 17,30, sarà possibile accedere all’area della Biblioteca, che effettuerà, grazie all’Associazione Link (soggetto gestore della stessa), un’apertura straordinaria per consentire alla comunità di ammirare l’opera realizzata.

Ringrazio gli artisti e quanti hanno lavorato alla candidatura e alla realizzazione del progetto della scuola, in particolare, la Dirigente dell’Istituto, dott.ssa Eufemia Patella (anche rup - responsabile del procedimento), i docenti Vito Losurdo e Giammarino Giacomobello, impegnati nella redazione della domanda di candidatura, l’arch. Silvia Losurdo (supporto al rup), le docenti e gli alunni impegnati nel progetto e tutti gli altri volontari. Ringrazio, altresì, l’Assessore Loredana Capone e tutto lo Staff della Sezione “Valorizzazione Territoriale” della Regione Puglia per il lavoro svolto negli ultimi mesi per l’attuazione della misura che avevo proposto nel bilancio regionale 2019.