Domenica 17 maggio 2020, in video conferenza l’apertura del centenario della nascita di Norma Cossetto, la giovane istriana stuprata e infoibata dai partigiani comunisti slavi In Primo Piano

 Domenica 17 maggio 2020, in video conferenza l’apertura del centenario della nascita di Norma Cossetto, la giovane istriana stuprata e infoibata dai partigiani comunisti slavi.

Al via le manifestazioni per  celebrare il centenario della nascita di Norma Cossetto, la giovane istriana nata il 17 maggio 1920, sequestrata, stuprata e uccisa nell’ottobre 1943 dai partigiani comunisti slavi.

Ad organizzare l’evento nazionale è il Comitato 10 Febbraio, associazione di promozione sociale impegnata nella conservazione della cultura italiana nell’Adriatico Orientale, nel ricordo della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe e dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra, che domenica 17 maggio 2020, alle ore 18, effettuerà una video conferenza di apertura delle celebrazioni, che sarà visibile sulle piattaforme YouTube e Facebook.

Il Comitato 10 Febbraio per mezzo della suoi dirigenti pugliesi e dei rispettivi comitati locali ricorda : “ La conferenza di domenica 17 maggio costituisce l’inizio di una serie di eventi che saranno organizzati quest’ anno per ricordare degnamente il sacrificio di Norma Cossetto, alla quale il Presidente della Repubblica Italiana nel 2005 ha conferito la Medaglia d’Oro al Merito Civile”.

A tal fine sono state inviate lettere alla Regione Puglia, e a diverse città pugliesi fra cui Altamura, Acquaviva delle Fonti, Bari, Gravina in Puglia, Conversano,  proponendo alle rispettive Amministrazioni di illuminare nella sera del 16 maggio i palazzi regionali e comunali con luci tricolori, nonché di pubblicare sui canali social e sui siti istituzionali il manifesto realizzato per il centenario dal Comitato 10 Febbraio, manifestando così l’adesione morale delle Amministrazioni.