Il bonus bici aiuta traffico, anche a Santeramo In Primo Piano

Incentivare l'acquisto di una bici o di una e-bike oltre a decongestionare le città, aiuta l'industria del ciclo, il turismo e riduce l'inquinamento. Le biciclette, oltre a risolvere i problemi della ripresa e della mobilità post Covid, contribuiscono al rilancio dell'industria collegata e del turismo a pedali. Anche noi cittadini di Santeramo in Colle, come Comune della Città Metropolitana di Bari, potremo usufruire del bonus mobilità sostenibile fino a €500 e fino al 60% del prezzo per bici, e-bike, monopattini elettrici, bici a pedalata assistita, ecc. previsto dal Governo nel DLRilancio. Valido per acquisti fatti dal 4 maggio al 31 dicembre 2020 - lo comunica il primo cittadino Fabrizio Baldassarre in una nota.

Il bonus avrà due fasi. La prima fase durerà il tempo tecnico per istruire gli atti amministrativi necessari. In questa fase il cittadino va dal commerciante e anticipa i soldi dell'acquisto. Poi ci si iscrive sul portale del Ministero dell'ambiente, online, e riceverà a brevissimo i 500 euro o quella che è la percentuale che gli tocca. Appena fatto il decreto attuativo (si entrerà nella seconda fase, NDR), tutto questo lo farà il commerciante.

Questo sistema migliorerà il traffico, incentiverà l'industria e il turismo e ovviamente più bici sulle strade significano meno inquinamento. I 120 milioni a copertura degli incentivi vengono dalle Aste Verdi, quote che le aziende pagano in base alle emissioni impattanti che emettono in atmosfera. Questi fondi, che per legge europea devono essere spesi per migliorare la qualità dell'aria, non sono spendibili a copertura di altre emergenze che il Covid ha creato. Intervenire sugli incentivi bici è investire sulla qualità dell'aria e anche migliorare la salute dei cittadini e in particolare di tutte le fasce d'età, grazie all'incentivo allargato anche alle e-bike.

E’ anche vero che oltre 2 milioni di italiani già utilizzano la bici e un milione di studenti la usano per andare a scuola. Chi si muove in città deve privilegiare il mezzo più ecocompatibile possibile. Sanza pensare che la bici è un mezzo che costa meno di un'auto, e anche i costi di gestione sono molto ridotti.

Maria Giovanna Labruna

Giornalista - Presentatrice - Speaker radiofonica